Se saprai ridere almeno una volta al giorno allungherai la tua vita di almeno dieci anni”.

-Jerry Lewis-

È possibile arrivare a cento anni ed è possibile arrivarci bene, felici e realizzati e ce lo dimostrano gli abitanti delle cosiddette “Zone Blu”, ovvero le aree del pianeta dove si concentra il maggior numero di centenari del mondo.

Nonostante vivano a migliaia di chilometri di distanza le une dalle altre, queste popolazioni hanno in comune certe abitudini e filosofie di vita che rendono la loro esistenza felice e piena di salute.

Nel corso degli ultimi anni sono state effettuate delle ricerche che hanno identificato cinque luoghi nel mondo come zone blu. In questo articolo ti parlo di quali sono queste zone, di cosa hanno in comune, e dei segreti per vivere più a lungo.

Zone blu: i 5 paesi dove si vive più a lungo

blue zone

Nel 2004 sono state stabilite attraverso uno Studio pubblicato sulla rivista Experimental Gerontology dagli studiosi Gianni Pes e Michel Poulain, le cinque Blue zone della terra nelle quali si vive meglio e più a lungo.

Vediamo insieme quali sono, e le principali caratteristiche che le rendono così idonee per vivere felici e più a lungo.

Nuoro, Sardegna

blue zone

Presenta la più alta concentrazione del mondo di uomini centenari (molto più rari da trovare rispetto alle donne). Chi di noi non ha mai provato il piacere di bere un buon bicchiere di vino rosso Cannonau?! Bene, gli abitanti più longevi del mondo, bevono ogni giorno uno o due bicchieri di questo corposo vino ricco di antiossidanti e flavonoidi, definito da dottori (e non) un toccasana per il cuore.

Okinawa, Giappone

blue zone

Qui vive il maggior numero di donne sopra i 70 anni di tutto il mondo. La loro dieta si basa per il 60% di patate dolci, ricchissime di antiossidanti.

Nicoya, Costa Rica

blue zone

A Nicoya si registra il più basso tasso di mortalità di persone di mezza età del mondo; Il segreto dei costaricensi di Nicoya è nella loro dieta: si nutrono, infatti, per il 70% di alimenti che contengono tutta la gamma degli aminoacidi essenziali come ad esempio zucca, fagioli e mais.

Icaria, Grecia

blue zone

In questa città californiana si registra un bassissimo tasso di mortalità ed il più basso tasso di demenza rispetto al resto del mondo. Anche qui l’alimentazione che predilige il cibo verde è il segreto più grande della longevità del popolo. Infatti, la popolazione di Icaria vanta di più di 75 tipologie di differenti verdure a foglia verde.

Loma Linda, California

blue zone

A Loma Linda la popolazione vive fino a 10 anni in più rispetto a tutto il resto del Nord America, anche qui grazie alla ricca dieta a base di cibi antiossidanti e ricchi di omega 3 come fagioli, farina d’avena e noci.

Le zone blu ed il segreto della longevità

Il fattore genetico è sicuramente incisivo per quanto riguarda la longevità di queste popolazioni (si pensi ad esempio alle malattie ereditarie come quelle cardiovascolari o infiammatorie), ma non è affatto il più rilevante, in quanto non basta per giustificare la longevità di diverse popolazioni situate a migliaia di chilometri le une dalle altre.

I fattori che entrano in gioco a sostegno delle tesi dei ricercatori sono altri tra i quali il clima, il costante impegno sociale, le relazioni famigliari e, tra i più importanti, l’assenza di tabagismo ed una dieta quasi totalmente priva di carne.

Cos’hanno in comune i paesi più longevi del mondo?

blue zone

Il ricercatore Dean Buettner, fondatore del sito Blue zones.com, ha individuato le caratteristiche che hanno in comune questi paesi.

Insieme al suo team di ricercatori ha effettuato uno studio incrociato con gli studiosi di National Geographic e hanno chiamato queste caratteristiche “Power 9”. Vediamole di seguito:

1) Naturale esercizio fisico: niente palestra o piscina per le persone più longeve al mondo. Il loro lavoro (quasi sempre nei campi e circondati dal verde e dagli animali) gli impone di restare sempre in movimento senza aiuto della tecnologia e, quindi, di restare sempre in forma.

2) Trovare il proprio Ikigai. Ikigai è la parola giapponese per indicare “il senso della propria vita”. Più avanti verrà dedicato un intero articolo a questo termine ma, per ora, ti dirò che tutte le persone più longeve al mondo sembrano aver trovato la ragione per cui alzarsi dal letto ogni mattina.

3) “Keep calm”. È ormai appurato, attraverso moltissimi studi, che lo stress porta malattie psichiche e fisiche. Le persone più longeve al mondo questo l’hanno capito e combattono da sempre lo stress con buone abitudini come la meditazione, la preghiera, il pisolino pomeridiano e, in tanti casi, con un buon happy hour!

4) Prediligere la regola dell’80%: ovvero quella che dice di “mangiare fino a che lo stomaco sia pieno fino all’ottanta per cento”. «Hara hachi bu» è un rituale confuciano che gli abitanti di Okinawa recitano prima di ogni pasto per ricordarsi di non alzarsi mai peni da tavola.

5) Prediligere cibi vegetali: alla base dell’alimentazione di ogni centenario, c’è una vasta gamma di legumi e verdure come fave, soia, fagioli ed insalata. La media con cui queste persone consumano carne è più o meno di 5 volte al mese (quantità molto ridotte).

6) Il vino delle 5: Uno o due bicchieri di vino al giorno non mancano mai nella dieta di un centenario DOC (a meno che non si parli degli avventisti).

7) Avere fede. Le ricerche effettuate da Buettner hanno dimostrato che frequentare messe religiose e credere in qualcosa di più grande di noi, può aggiungere dai 4 ai 14 anni in più all’aspettativa di vita di una persona.

8) La famiglia al primo posto. Mantenere un rapporto ravvicinato abitando vicino (o insieme) ai propri genitori e i propri nonni allunga la vita e riduce il tasso delle malattie e della mortalità dei bambini in casa.

9) Circondati delle giuste persone.

Secondo la ricerca del Professor Buettner, anche circondarsi di persone con abitudini e stili di vita sani, contribuisce alla longevità delle persone.

Longevità: come vivere più a lungo

blue zone

Se c’è una cosa che ho imparato dallo studio delle Blue zone è che il segreto per vivere più a lungo non si trova né in un a pillola miracolosa, né nascosto in una banca segreta: piuttosto si tratta di piccoli accorgimenti, abitudini e atteggiamenti che, se adottati regolarmente, possono aiutarci ad allungare ed allargare di gran lunga la nostra vita.

Come definisci il tuo personale stile di vita? Stai già adottando alcuni degli accorgimenti dei paesi più longevi al mondo? E se non lo stai facendo, pensi di iniziare presto?

C’è una frase di Confucio che voglio condividere con te per concludere questo articolo:

Abbiamo due vite: la seconda inizia quando ci rendiamo conto di averne una sola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *